martedì 24 maggio 2016

Massaggio ayurvedico? Si!!!



Nel mio immaginario (forse troppo) occidentale, l'idea di massaggio ayurvedico è sempre stata associata a un malcapitato sdraiato su un lettino indiano su cui una specie di fachiro rovescia secchiate di olii troppo profumati.
Quando mi è stato proposto di provare un massaggio ayurvedico però non mi sono tirata indietro: la curiosità, unita alla certezza che al salone di bellezza Primo Piano non mi può capitare nulla di male, hanno avuto la meglio, perciò mi sono baldanzosamente presentata in loco con le migliori aspettative.
Rachele, l'esperta in ayurveda di Primo Piano, ha elaborato una versione "occidentalizzata" del massaggio, proprio per venire incontro alle esigenze dei suoi pazienti che non gradiscono più di tanto uscire sì rilassati ma grondanti di olio, e questo mi ha assai rassicurato.



In realtà, ha spiegato Rachele, il massaggio è solo un aspetto della medicina ayurvedica. Molto diffusa in India, è una medicina naturale e preventiva, che cura il paziente nella sua globalità di corpo e spirito. Il solo massaggio, senza altre cure e trattamenti collaterali, è rilassante e detossinante, rafforza il tono muscolare e serve anche ad ammorbidire piccoli disagi fisici e psicosomatici.



L'atmosfera è tranquilla, il massaggio è effettivamente molto piacevole e rilassante. Rachele incomincia dai piedi per salire lungo tutto il corpo fino alla testa, lavorando con calma e professionalità. Gli olii sono perfetti, Rachele sceglie tra gli olii Dea Terra quelli più adatti alle caratteristiche di ciascuna persona, unendo l'ayurveda indiano ai prodotti bio italiani. Che dire? dopo un'ora di massaggio ayurvedico si esce tonificati e riposati, un'esperienza da ripetere, soprattutto se si è stanchi e stressati.
Primo Piano propone diverse tipologie di massaggio ayurvedico, sia come durata che come caratteristiche, da valutare a seconda delle proprie necessità. Per documentarvi maggiormente, leggete QUI.

Primo Piano Salone di bellezza, Via Giolitti 2, Torino, tel. 327/1445710 



lunedì 22 febbraio 2016

Fashion - la mostra

Tino Soriano - Roma 2015
A Torino, a Palazzo Madama, fino al 2 maggio si può visitare la mostra "Fashion. Moda e stile negli scatti del national Geographic". Qui la moda non è quella delle passerelle, degli scatti pubblicitari o degli editoriali delle riviste di moda, 62 foto di grande formato documentano moda e stile in luoghi e anni diversi, in una sorta di anticipazione delle foto di street style.





Le foto in mostra sono una selezione di scatti pubblicati dalla rivista National Geographic dagli anni Quaranta ad oggi. Sono interessanti perché più che la moda degli atelier documentano lo stile personale, attraverso il tempo e attraverso i luoghi. Alcune foto sono senza tempo, altre uno specchio dell'epoca in cui sono state scattate, una commistione affascinante che offre un taglio diverso su quello che comunemente intendiamo come moda.

Steve Raymer - Stati Uniti 1941
Anthony Stewart - Bahamas 1958
Georg Grster - Burkina Faso 1979
Reza - Turchia 1994

"Fashion. Moda e stile negli scatti del National Geographic"
Palazzo Madama, piazza Castello, Torino
Il biglietto costa 10 € (€ 14 mostra+museo)
Orari: 10-18, domenica orario prolungato fino alle 19; chiuso il martedì. 

martedì 9 febbraio 2016

#WowTorino



Torino è ormai una meta turistica a tutti gli effetti e, mentre il New York Times la annovera tra le città da visitare nel 2016, Marcella Pralormo pubblica #WowTorino, una guida alla città diversa dalle altre. Piccola, leggera, perfetta da tenere in borsa, la guida è suddivisa per quartieri, una struttura comoda che permette di avere tutto quello che può offrire una zona di Torino a portata di mano (o di camminata) senza dover saltare continuamente da un capitolo all'altro. E' perfetta per i forestieri che vogliono andare oltre i luoghi strettamente turistici ma anche per i torinesi curiosi, in cerca di posti sfiziosi e originali.



Marcella Pralormo, l'autrice - direttrice della Pinacoteca Agnelli - è una torinese doc e, dopo anni passati a offrire consigli agli ospiti in città, ora li condivide con #WowTorino.
Cosa troviamo in questa piccola guida che, tra l'altro, è disponibile sia in versione italiana che inglese? Lo spiega Marcella stessa:  "L'ho costruita pensando a cosa cerco io stessa quando vado in una città che conosco poco: arte, musei, buon cibo per tutte le tasche e negozi interessanti".
Per ogni quartiere sono segnalati sinteticamente musei e gallerie d'arte, posti dove mangiare - dai ristoranti stellati ai bar dove prendere un semplice panino - librerie e negozi indipendenti.




Visto che su Torino Style parlare di shopping è un'attività istituzionale, spendiamo due parole in più per la selezione di negozi di Marcella, un prezioso vademecum per chi vuole sfuggire dall'omologazione delle catene e cerca invece la creatività e l'originalità dei negozi indipendenti, che peraltro sono uno dei vanti della nostra città.
Non facciamo nomi perchè vogliamo lasciarvi la curiosità di leggere la guida: di alcuni ne abbiamo parlato anche su Torino Style, di altri no - o non ancora - ma vale certamente la pena curiosare un po' tra gli indirizzi che ci segnala Marcella, secondo i propri gusti e il proprio stile. 

Marcella Pralormo, #WowTorino, Corraini Editore, 2015, € 7. 
On line su Amazon, IBS, Corraini; a Torino, nelle librerie Luxemburg, Bodoni, Oolp e nei bookshop di Camera e Pinacoteca Agnelli.


foto di Anthony Marasco

mercoledì 13 gennaio 2016

Inverno al calduccio


Questa stagione non potrete essere cool senza un maglione spesso nell'armadio, il che è una buona notizia perchè (una volta tanto) la moda non ci imporrà di morire di freddo in nome dell'estetica.
Per non sembrare un boscaiolo o appena tornate dalla montagna attenzione agli abbinamenti: perchè non indossarlo sopra un tubino sartoriale?


Oscar


cardigan con frange - 87 euro
borsa Cole Haan - 100 euro
occhiali Linda Farrow - 945 euro
abito Oscar de la Renta - 815 euro
rossetto - 11 euro
orologio Movado - 830 euro
orecchini Marc by Marc Jacobs - 39 euro
anello BEA - 2.980 euro
stivaletti  Moonsoon - 115 euro






giovedì 24 dicembre 2015

La donna dal vestito d'oro



Quando si può andare in giro d'oro vestite senza essere pacchiane? 
A Natale, naturalmente!
In barba ai vestiti da boscaiolo che noi di Torino Style siamo solite sfoggiare per il giorno di Natale (a nostra discolpa ci teniamo a precisare che trascorriamo le feste in una vecchia casa di campagna in cui abbondano gli spifferi e il fango), quest'anno abbiamo deciso di strafare e concederci (almeno in sogno) un abito come Dio comanda: un Burberry per la precisione...
E il vostro Natale come sarà: elegante o casual?




Natale15


profumo Chanel n°5 - 70 euro
scarpe - excelsior Milano
abito - Burberry
orecchini Ralph Lairen - 29 euro
borsa Marie Turnor - 285 euro
rossetto Nars Cosmetics - 34 euro





Questo blog è copyright di Torino Style. Testi e fotografie, se non diversamente indicato, sono copyright degli autori o dei contributors.
Nessuna parte di questo sito, dei post e delle immagini può essere utilizzata o riprodotta senza consenso esplicito e comunque sempre citandone sempre la fonte.